Inquinamento autunnale: tutto quello che c'è da sapere

Inquinamento autunnale: tutto quello che c'è da sapere

L'estate e l'inverno possono essere periodi alquanto complicati per il nostro fedele destriero, poiché le temperature estreme, sommate all'esposizione della vernice ad altri agenti esterni come polvere, catrame, inquinamento ambientale e persino salnitro nelle zone costiere, fanno sì che la carrozzeria presenti particelle di ferro che deteriorano la carrozzeria, e possono causare danni irreparabili se non prestiamo la dovuta attenzione. Ecco perché ogni 5-6 mesi è consigliabile sottoporre il nostro veicolo ad un processo di decontaminazione. E siamo onesti, sappiamo che in autunno il tempo non è sempre abbastanza buono per uscire e fare qualcosa di più della manutenzione ordinaria. Ma come tutti sappiamo: l'inverno sta arrivando. Quindi, che si tratti di preparare il nostro veicolo per la stagione del “ritorno a scuola”, ovvero la guida quotidiana, o che non abbiamo tenuto il passo con i lavaggi di manutenzione (sappiamo che le vacanze sono per il riposo), qui troverai i nostri passaggi per Decontaminazione autunnale... e tutto in meno di un paio d'ore!

Fase 1: Prelavaggio.

Iniziare con un accurato prelavaggio è l'unico modo per rimuovere lo sporco più pesante senza causare vortici. Infatti, qualunque sia il livello di sporco del veicolo, bisogna sempre iniziare con un prelavaggio prima di entrare in contatto con la vernice, anche solo per sicurezza.

La prima fase consiste nell'affrontare le aree difficili, come le maniglie delle porte o le chiusure del bagagliaio. Spesso vengono dimenticati durante la manutenzione e possono accumulare una quantità sorprendente di sporco e polvere a causa delle intemperie o semplicemente aprendo e chiudendo l'auto per togliere l'attrezzatura dalla spiaggia. Iniziamo sempre spruzzando queste aree con 361 o Limon Sport e aiutandoci con una spazzola morbida per i dettagli. Dopo questo possiamo dare loro un risciacquo e passare al risciacquo del resto del veicolo dall'alto verso il basso per rimuovere lo sporco pesante e sciolto.

Successivamente, applichiamo più 361 o Limón Sport sul resto del veicolo per attaccare lo sporco che ha aderito. 361 All Purpose Car può essere utilizzato su tutti i rivestimenti, i vetri e la vernice e si consiglia di spruzzare sulle aree più contaminate (metà inferiori, paraurti anteriore e posteriore) per il massimo tempo di permanenza per rimuovere ogni traccia di zanzare o detriti accumulati. Una volta chiarito, possiamo procedere con il nostro Shampoo Ultra Concentrato lucentezza intensa.

Fase 2: lavaggio.

Shampoo Ultra Concentrato lucentezza intensa è il nostro shampoo concentrato all'aroma di Ciliegia ed è il protagonista indiscusso della fase di lavaggio. È una fase importante in qualsiasi processo di decontaminazione, poiché avrà il compito di lubrificare lo sporco persistente, permettendogli di scivolare senza consumare la vernice fino alla sua completa eliminazione e quindi non interferire con i nostri successivi processi di decontaminazione.

La cosa migliore dello Shampoo è che può essere utilizzato con l'aiuto di un guanto in microfibra o lana di merino per dare alla nostra auto un potere pulente extra. Questi piccoli extra sono particolarmente importanti durante una decontaminazione, per evitare qualsiasi interferenza da detriti durante la successiva fase di lucidatura.

Durante il lavaggio, si rivolge prima alle zone meno contaminate, iniziando dal tetto e dai lati superiori per finire con i lati inferiori e il retro. Ciò impedirà il trasferimento di sporco nelle aree pulite. Una volta terminato questo processo, chiariremo i resti di shampoo.


Fase 3: decontaminazione.

Per cominciare, andremo a spiegare un po' in cosa consiste la decontaminazione, i prodotti specifici e le loro varianti.

La decontaminazione è un processo che consiste nell'eliminare a fondo tutti i residui incorporati nella vernice del nostro veicolo causati dall'azione di agenti inquinanti organici e inorganici. Questo processo può essere effettuato in due modi: Chimico e Meccanico.

La prima prevede prodotti che, attraverso una reazione chimica, come suggerisce il nome stesso, abbattono tutta la contaminazione ferrosa accumulata nella vernice, dissolvendola. Questi prodotti, detti anche decontaminanti, possono essere di composizione acida o alcalina e la loro azione può intaccare l'integrità della vernice, rendendola opaca, oltre che intaccare direttamente parti delicate come le cromature.

La decontaminazione meccanica, invece, si avvale di strumenti quali barre di argilla o barrette di argilla e spugne lucidanti. Il processo si basa esclusivamente sull'azione di attrito per rimuovere completamente i resti di contaminazione e in molti casi, se non stiamo attenti, possiamo graffiare la vernice e danneggiarla seriamente.

Una decontaminazione in due fasi è, senza dubbio, la combinazione perfetta per la nostra messa a punto autunnale, poiché rimuove una moltitudine di contaminanti incorporati che potrebbero essersi accumulati durante la stagione estiva. Questo è il momento di affrontare lo sporco che non può essere eliminato con il solo lavaggio, contaminanti come particelle di ferro, residui di catrame appiccicati al sottoscocca della nostra auto, nonché contaminanti organici e inorganici incorporati, come escrementi di cani, uccelli o resina degli alberi.

In primo luogo, che si occuperà di eliminare i resti incastrati all'interno del poro della vernice,. L'unico modo per rimuovere in modo sicuro la vernice superficiale è utilizzare una Claybar fine o mediamente dura, a seconda delle necessità, insieme a un lubrificante per evitare graffi sulla carrozzeria. Come lubrificante, in Sisbrill consigliamo una soluzione di acqua e Shampoo Ultra Concentrato lucentezza intensa.

La manipolazione di una di una barra di argilla è un processo davvero semplice che farà una notevole differenza. Potremmo dire che è lì che un semplice "lavaggio" diventa "dettagliato". In entrambi i casi, scegli qualcosa di semplice come lubrificare l'argilla con la nostra soluzione di shampoo e acqua e spostarla con movimenti a zig-zag senza pressione fino a quando i contaminanti non sono stati rimossi (fidati di noi, puoi davvero sentire la differenza nel modo in cui la barra di argilla scivola quando la superficie è già liscia e pronta).

Una volta applicata la claybar su tutto il veicolo, dobbiamo risciacquarla completamente.

La seconda parte della decontaminazione, le particelle metalliche (che possono essere viste come minuscoli frammenti di schegge provenienti da fonti come la polvere dei freni), volano nell'aria sulle strade e inevitabilmente si incastrano nella vernice, ossidandosi e creando quelle brutte macchie di ruggine. prevede l'applicazione di un decontaminante di ferro come Red One, spruzzandolo su tutte le superfici, lo lasceremo agire per alcuni minuti senza lasciare che il prodotto si asciughi e vedremo come diventa rosso sangue. Ciò significa che il prodotto sta agendo sulle particelle di ferro che hanno resistito al processo precedente. Grazie al suo PH Neutro, svolgeremo il compito senza intaccare la vernice o zone delicate come le cromature.

Successivamente, risciacqueremo l'auto (possiamo lavarla di nuovo se lo desideriamo), eliminando tutte le particelle metalliche.

Naturalmente, da Sisbrill non ci stancheremo mai di dire che il veicolo deve essere SEMPRE ben asciugato dopo il lavaggio o il risciacquo. Questo perché l'acqua che utilizziamo per questo scopo può contenere depositi minerali e se la lasciamo asciugare all'aria aperta, possiamo causare la comparsa di segni d'acqua o macchie sulla superficie della vernice.

Fase 4: Protezione e Finitura.

Comprendiamo che la finitura finale è qualcosa di molto personale. Può darsi che dopo aver fatto la nostra decontaminazione, vogliamo applicare la nostra cera preferita o anche uno strato protettivo per affrontare l'arrivo dell'inverno, e anche se questo ci mette un po', è davvero consigliatissimo!

Raccomandiamo Walili, la nostra formula infallibile di ceramica SiO₂ + resina + rivestimento + cera carnauba lucida. Un vero scudo protettivo per la nostra vernice che fornirà anche un'incredibile luminosità e intensità del colore. È l'opzione più consigliata per una protezione resistente e duratura contro gli agenti aggressivi esterni e rimarrai stupito dalla sua elevata resistenza al lavaggio con il tuo shampoo preferito.

Per la sua corretta applicazione, versare 1-2 gocce di Walili su un disco di polyfoam e stendere in strati molto sottili, lavorando a piccole sezioni. Eseguire movimenti circolari coprendo l'intera superficie. Lascia agire il prodotto per un paio di minuti e poi lucida con l'aiuto di una morbida microfibra.

Tuttavia, se quello che abbiamo in mente è completare il nostro allestimento autunnale in modo rapido e semplice, la nostra UKU Quick Wax sarà il nostro alleato perfetto per questo compito. Estremamente facile da applicare, offre risultati visivi simili a Walili, solo in un breve lasso di tempo!

UKU ci offrirà anche diversi mesi di protezione contro elementi esterni come polvere, sporco e insetti; così come lucentezza e colore istantanei dalla prima applicazione. Basta spruzzare, stendere e rimuovere con una microfibra (facile, semplice e per tutta la famiglia).

E con queste quattro fasi la nostra decontaminazione autunnale sarebbe completa e il nostro veicolo completamente pronto e protetto per i periodi più rigidi e freddi dell'anno.

Vi salutiamo sperando che diventerete esperti nell'uso di Red One e che d'ora in poi non ci saranno contaminazioni di ferro che vi resisteranno.

Torna al blog